Ermes è il messaggero degli dei: consegna lettere importanti ma che non sono mai state inviate: vuoi per timore, vuoi per imbarazzo, vuoi per la distanza temporale, spaziale e sentimentale che a volte si intromette tra le persone.

Crede nel potere salvifico della parola, per questo ti invita a scrivere e a consegnargli le tue lettere.
È un progetto epistolare collettivo di lettere mancate, alcune anche impossibili, è un esperimento per mano divina.

Visita il blog:    http://postaperermes.wordpress.com/

  Se ti piace l’idea, se ne condividi l’ispirazione e vuoi alleggerirti, almeno un po’, consegna le tue lettere a Ermes.

MITTENTE: Trova uno pseudonimo con cui firmarti. Se vuoi mantenere il tuo nome, sei libero di farlo. Ma non ci sarà nessuna lettera “anonima”.

DESTINATARIO: Il destinatario lo scegli tu, può essere reale, fittizio, semi-reale. Tua sorella, il nonno, la fidanzatina delle elementari, l’insegnante che non credeva in te, la persona che ti ha spezzato il cuore, tu tra dieci anni, tu dieci anni fa, tuo marito, il tuo cane defunto, un amico che è sparito, il tuo cantante o scrittore preferito. Più che la natura del destinatario, è importante quella questione inespressa “tra di voi”.

LINGUA: il progetto è pensato per essere multilingue (è una sfida, vediamo se ci riusciamo). Sentiti libero di scrivere nella tua lingua. Se è italiano, inglese o portoghese, non ci sono problemi perché sono lingue che conosco. Se è spagnolo, francese o tedesco posso chiedere a qualcuno che mi faccia da traduttore. Se è un’altra lingua ancora, allora devi mandare anche la traduzione in inglese. L’idea di Ermes è di pubblicare i post sempre in almeno due lingue, privilegiando l’inglese come lingua trasversale e l’italiano come lingua affettiva.

LUNGHEZZA: indicativamente non oltre le 1800 battute, ossia intorno alle 20-25 righe. Se proprio non ce la fai a contenerti…si può dividere la lettera in due parti.

→ Invia la tua lettera a questo indirizzo:
posta.per.ermes@gmail.com

n.b.

• Non preoccuparti se non sei uno scrittore nato, non deve essere questo a fermarti..neanche gli  scrittori veri sono nati scrittori.       Ermes cerca, prima di tutto, lettere di persone. Tenta di scrivere quello che ti sta cuore, i dettagli li puoi anche inventare, ma usa un linguaggio semplice e incisivo. Pochi giri di parole. Poi Ermes vedrà di fare un  po’ di editing, se necessario.

• Lo scopo del progetto non è che i messaggi arrivino al destinatario (in certi casi presumo sarebbe molto improbabile), sono lettere “mai inviate” e per loro natura non andranno  da nessuna parte, se non nel blog. L’importante è che prendano forma e escano dal mittente, che, con un po’ di fede cieca, le affiderà a Ermes…nostro intermediario divino.

letters

Annunci