Sarà che sto diventando grande…e certe cose le cominci ad apprezzare solo ad una certa età, come le liquirizie amare, il cioccolato fondente e i grandi classici.

Mai come in questi giorni sto apprezzando il freddo: quello gelido e pulito che mi arriva addosso come una pioggia di cristalli.

Mi fa bene questo freddo, mi ci trovo bene e ci porto il mio cervello fare un giro, gli cambio l’aria, così si ossigena meglio.

Mi galvanizza lo spirito, perché tutto il corpo è più sveglio se passano degli spifferi d’aria tra una giornata e l’altra.

Respiro e sento il sangue che gira più veloce, le mani si sfregano tra loro, il sorriso un po’ tirato, con le spalle strette, perché non posso far altro che sorridere di fronte alle giornate limpide, con il cielo che quasi si spacca in due da quanto è terso. E di notte ci sono più stelle.

Il freddo fa fiorire idee nella mia testa, sbocciano come crochi in mezzo alla neve.

Sarà forse un po’ di pazzia. In questo mondo di matti, la mia pazzia è la cosa più sana che esista.

Come questo freddo. Finalmente.

crocus

Annunci