Il 2010 era iniziato in una città straniera, esprimendo un desiderio. Solo un seme, il più importante.

Poi ci sono stati mesi molto bui e freddi. Il desiderio sembrava morto, sotterrato, impossibile da realizzare.

Ma con il disgelo qualcosa cominciò a muoversi, verso direzioni incomprensibili, germogli indecifrabili.

Arrivò la bella stagione, e all’improvviso, il desiderio era possibile, bastava decidere in cinque minuti se dargli o no questa possibilità.

Sì.

Poi seguirono i mesi caldi dell’ attesa, in cui il desiderio era ancora segreto, ma vivo.

Finalmente arrivò il momento di dirlo e di raccoglierlo.

Il 2010 finì in un’altra città straniera, piena di vita nuova: è il desiderio che si è avverato.

Seminate desideri, ci vuole tempo, ma può essere che sboccino.

Buon anno!

Annunci