Sono tornata in un posto di un anno fa, un anno dopo.
Non ci avevo più messo piede.
È vicino a casa, eppure sembra così distante da tutto.
Esiste da millenni, ma il tempo qui pare essersi fermato.
È un posto fatto per conservare l’intimità delle confessioni a mezza voce.
Passato più di un anno, penso a quante cose sono cambiate
e a quante cose sono rimaste le stesse.
È un posto dove l’erba cresce sulle cicatrici.
Quel giorno il sole mi faceva male agli occhi e il caldo afoso mi soffocava.
Oggi il sole è amico, il caldo è fresco e il tramonto è dietro agli alberi.
Racconto le mie vite ai fili d’erba, appendo domande ai rami.
Non c’è nessuno.
Sono rimasta finchè il sole è scomparso dietro le chiome, poi sono tornata a casa.
Oggi è il mio capodanno.
Perchè si ricomincia da capo ogni giorno.

Annunci