C’è un posto, ai confini del mare, in cui la mente si svuota. I cani non abbaiano che raramente, il sole sorge tardi e tramonta tardi: le giornate sono lunghissime, ma il tempo scivola via come la sabbia bianca della spiaggia. L’acqua di mare e oceano si incontra, dalla terrazza si vedono le montagne  di un altro continente. Soffia sempre il vento, ma pregare che non soffi troppo forte. I mulini lungo le colline bruciate fanno girare le pale bianche. E’ caldo, ma non si suda mai. Nell’ aria c’è profumo di sale  e menta fresca.   Qui le molte vite si mescolano, danzando tra i confini delle terre e dell’acqua, e ne resta una sola.

Non è facile da raggiungere, questo posto: il viaggio è lungo, bisogna perdersi per poi trovarsi. Ma è giusto così, non è per tutti. Già molti lo stanno scoprendo, ma quando sarà troppo noto morirà e non ne resterà che la pelle di plastica, da buttare.

Per questo non vi dico dov’è questo posto segreto. Ognuno ha il suo.

https://i2.wp.com/farm1.static.flickr.com/89/237981891_c383f9f8b3.jpg

 

Annunci